Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

I lavori TAV al cantiere ai Macelli sono abusivi, vanno fermati

    Il Comitato No Tunnel TAV di Firenze prende atto che, nonostante i lavori siano timidamente iniziati al cantiere in zona Macelli, il previsto Osservatorio Ambientale non è stato ancora nominato, così come risulta dalla risposta della Giunta comunale a un question time del consigliere Palagi e dal sito dello stesso Osservatorio, fermo alle nomine del 2015 e scadute nel 2018. Il Comitato scriverà alla Prefettura per chiedere lo stop dei lavori, che risulterebbero irregolari senza controlli e monitoraggio ambientale, anche col supporto dell'Arpat. Il Comitato ha sempre criticato la struttura dell’Osservatorio Ambientale, perché costituito da rappresentanti di istituzioni favorevoli al progetto, non dà alcuna garanzia di terzietà, ma almeno i membri tecnici che ne farebbero parte dovrebbero rispondere di eventuali errori o omissioni; era previsto che le prescrizioni fatte da da questo organismo al progetto originario, caratterizzato da troppe criticità, fossero mon

Ultimi post

TAV: una festa per l’apertura di un cantiere abusivo?

TAV: il nuovo people mover non è una risorsa, ma una toppa su un grave errore progettuale

Dalla Piana e da Firenze solidarietà al Movimento No TAV

“Vaccinazioni di massa” in Val Susa (per difendere libertà e democrazia)

No! il problema non è la burocrazia

Il Comitato risponde all’Ordine degli Ingegneri: I ritardi nella realizzazione del sottoattraversamento TAV sono frutto di errori e scelte sbagliate

Il MOSE è marcio? Come il sistema alla base delle grandi opere inutili

Velocizzare la ferrovia Firenze Pisa? Si può con le risorse destinate al sottoattraversamento TAV

Presidio Martedì 26 gennaio 2021

Ancora corruzione e associazione a delinquere si affacciano nel progetto TAV fiorentino