Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

COMUNICATO STAMPA

Firenze, 6 luglio 2018

Firenze: dal fallimento delle infrastrutture ad una nuova progettazione della città
Università e cittadini collaborano e chiamano la politica alle sue responsabilità

Il gruppo di lavoro dell’Università di Firenze, DiDA-LaPEI*, con la partecipazione di tecnici ed esperti del Comitato NoTunnel TAV di Firenze, sta avviando una nuova fase di lavoro sulla mobilità sostenibile dopo il disastro acclarato della politica delle infrastrutture toscane e in particolare nell’area metropolitana fiorentina. Il sostanziale abbandono del progetto di inceneritore a Case Passerini, l’irrealizzabilità tecnica del nuovo aeroporto afflitto da oltre 140 prescrizioni della VIA, il fermo ai lavori del sottoattraversamento TAV, i costi e le polemiche che riguardano le tranvie in fase di realizzazione fanno nascere spazi e opportunità per trovare una efficace soluzione dei problemi della mobilità.
Dovrebbe ormai essere chiaro che tutti gli enormi problemi infrastrutturali dell’area fiorentin…

Ultimi post

Infrastrutture: un convegno della Regione sulla mobilità in Toscana

Grandi opere inutili a Firenze Il Comitato No Tunnel TAV si dichiara disponibile per incontro con Toninelli, richiama Nardella alla ragione e ai fatti

CENA NO TUNNEL

TAV: i soldi per salvare i lavoratori di Condotte ci sono, basta volerlo

Il lavoro si difende con la realizzazione di opere utili, non con bidoni come i tunnel TAV

È tempo di chiudere la farsa TAV e salvare davvero i lavoratori con progetti utili e sensati

Il sottoattraversamento TAV è un’opera impossibile

Solidarietà ai lavoratori di Condotte che lavorano nei cantieri TAV