Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

GKN. Lotta per il posto di lavoro e pianificazione economica collettiva

Il periodo che stiamo vivendo è molto preoccupante e il futuro che sta preparando il “governo dei migliori” lo è ancora di più. Eppure ci sono sintomi di qualcosa di nuovo nell’aria, qualcosa totalmente alieno al “totalitarismo del profitto” e all’impero della finanza. Vengono dal basso, da una delle tante lotte di lavoratori che vedono lo stabilimento in cui lavorano liquidato da logiche prone all’imperativo della libertà solo per capitali e merci. Ormai sono decenni che vediamo storie simili, ma quasi tutte con i lavoratori dello stabilimento in chiusura sulla pura difensiva del posto di lavoro; spesso lotte e comportamenti coraggiosi e generosi, ma lotte di singole realtà contro un sistema inafferrabile e potente. Le azioni degli operai della GKN, fabbrica di semiassi a Campi Bisenzio, hanno invece scelto fin da subito di evidenziare il conflitto e di difendere il lavoro contrattaccando, chiamando il mondo della politica e sindacale alle proprie responsabilità e a rispondere alle lo

Ultimi post

I guasti nelle ferrovie e i tunnel TAV. I cavoli a merenda di Giani e Nardella

TAV: il sindaco frettoloso farà i trenini ciechi

Il disastro delle politiche infrastrutturali toscane: un aggiornamento

Dal G20 al PNRR trionfano gli interessi di finanza e Confindustria: siamo all’ecofascismo previsto da Langer?

Nuovo Progetto dell’Alta Velocità in Procura: tutti gli aspetti al centro dell’esposto del Comitato No Tunnel TAV di Firenze

TAV a Firenze, ancora si invoca fare presto? Si recita lo stesso copione da 25 anni

ALTRO CHE RICONVERSIONE ECOLOGICA: CON LE GRANDI OPERE IL RECOVERY PLAN E’ UN ATTACCO ALL’AMBIENTE

REGISTRAZIONE ASSEMBLEA DI MOVIMENTI CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE

ASSEMBLEA/WEBINAR DI MOVIMENTI CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE

I lavori TAV al cantiere ai Macelli sono abusivi, vanno fermati