03 aprile 2006

No Tav: è possibile fermarli. Storia di una lotta popolare.

Lunedì 3 aprile alle ore 21 presso il Circolo Andreaoni in via D’Orso angolo viale Verga SERATA CONOSCITIVA SULL’ALTA VELOCITA’ A FIRENZE
Saranno presenti alcuni portavoce dei Comitati NO TAV della Val di Susa e per Firenze SANDRO TARGETTI, ferroviere. Sarà proiettato il documentario "No Tav: è possibile fermarli. Storia di una lotta popolare." Verranno inoltre proiettate diapositive sul tracciato previsto a Firenze per i treni ad ALTA VELOCITA’ e sullo sconvolgente sottoattraversamento della città (il tunnel), sul prevedibile impatto dei cantieri in particolare nelle zone San Salvi e Castello.
Invitiamo gli abitanti a intervenire numerosi per informarsi su questi progetti: la lotta della Val di Susa ci mostra che né le istituzioni né gli interessi dei costruttori possono violare tranquillamente la volontà delle popolazioni consapevoli e decise a difendere il territorio e la loro vita quotidiana. Chi è davvero moderno e progressista? chi copre la propria avidità di profitto privato con queste due parole, oppure chi si pone il problema di quali trasformazioni tecnologiche può o non può già oggi sopportare il territorio in cui vive?
DEMOCRAZIA non è solo elezioni, ma coinvolgimento costante degli abitanti nelle decisioni che riguardano questo Paese in ogni sua parte.
E’ RESPONSABILITA’ DI OGNUNO acquisire conoscenze e poi esprimersi: per non essere passivi ascoltatori delle voci altrui, per contare nella vita pubblica che sempre più è così profondamente intrecciata con quella personale.
Organzizzano il Comitato Fiorentino No Tav con il Comitato San Salvi Chi Può e i Comitati dei Cittadini

1 commento:

Anonimo ha detto...

bispgnerebbe pubblicare su questo blog il resoconto di quello che è venuto fuori nella riunione del 3 aprile, per far sapere anche a chi non c'era o a chi non ne sapeva niente (come me) a che punto siamo e soprattutto QUANTI siamo.

resistere! resistere! resistere!