12 giugno 2008

BINARI IN SUPERFICIE? SI PUO'

  • Gruppo tecnico di studio dell’attraversamento Alta Velocità (con la partecipazione del Dipartimento di Urbanistica dell’Università di Firenze)
  • Comitato contro il sottoattraversamento AV di Firenze
  • Italia Nostra Sezione di Firenze
  • Coordinamento dei Comitati dei cittadini dell’Area Fiorentina


VENERDì 20 GIUGNO
ORE 16,30
Sala vetri delle Murate, Piazza Madonna della Neve
(ingressi da v. Ghibellina e da v. dell’Agnolo)

LA FATTIBILITA’ DELL’ATTRAVERSAMENTO IN SUPERFICIE DELL’ALTA VELOCITA’ A FIRENZE

Introduce Alberto Ziparo

MIGLIORIE E ALTERNATIVE PER LA RETE FERROVIARIA

VINCENZO ABRUZZO

IL PROGETTO DI ATTRAVERSAMENTO IN SUPERFICIE

GIORGIO PIZZIOLO
ANTONIO FIORENTINO
PAOLO CELEBRE

L’IMPATTO DELLA STAZIONE AV NEL CASO DEL SOTTOATTRAVERSAMENTO

MANLIO MARCHETTA

DAL MUGELLO A FIRENZE: DANNI AMBIENTALI
E PROCEDURE ANOMALE

TERESA CRESPELLANI
MAURIZIO DE ZORDO

DIBATTITO E PROPOSTE

2 commenti:

Santolo ha detto...

Salve,
sono il curatore del sito www.chiaianodiscarica.it, questi giorni saranno per noi decisivi, vi chiedo di linkare il sito sulle vostre pagine.


Grazie di tutto.
Saluti.

Tiziano ha detto...

Quello che non capisco è perchè chi conduce una causa seria come la vostra (che condivido profondamente, credendo in soluzioni più economiche e più efficienti allo stesso tempo) si debba schierare con no inceneritore, nodalmolin, nodiscarica, notram, no ponte, etc etc. Ci sono cause sensate e cause dettate solo da una bella sindrome di Nimby. Non basta il prefisso NO-qualcosa per sentirsi uniti. Voi chiedete un mezzo di trasporto pubblico, i notram essenzialmente lo rifiutano. La tav ha creato danni in mugello, ma credo che, se ben progettata, sia un importante strumento per togliere di mezzo aerei e tir sputasmog. Il problema del nodo fiorentino è un altro. Spero che si aprirà un dialogo stavolta APERTO E PACIFICO con le istituzioni.