21 maggio 2009

Comunicato stampa del Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze

Comunicato stampa del Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze a proposito del voto in Consiglio Regionale in cui si chiedeva “un ripensamento sul Passante AV di Firenze”


Firenze, 20 maggio 2009


Rimaniamo allibiti dal comportamento dei partiti politici in Toscana, in particolare da quello che è accaduto oggi in Regione quando è stata bocciata una mozione che chiedeva il ripensamento del progetto di sottoattraversamento AV di Firenze.

In un dibattito, organizzato dal Comitato lunedì 11 maggio, a cui hanno partecipato molti candidati a sindaco, tutti hanno espresso dubbi, molti hanno dichiarato la propria contrarietà al progetto.

A distanza di una settimana da quella serata una mozione presentata in Regione dall'UDC, che chiedeva, fra le altre cose, il ripensamento sul sottoattraversamento, è stata respinta con il trucco dell'astensione, che vale un voto contrario: si sono astenuti PD, Verdi, PdCI, che quindi hanno determinato la bocciatura. Hanno votato a favore UDC, PDL e PRC.
Chiediamo chiarezza, anche a Renzi: dove stanno i suoi dubbi se il suo partito difende a spada tratta questo progetto disastroso? Alla Sinistra: come pensa di operare se metà delle sue forze boccia la richiesta di rivedere il progetto?
Siamo consci che a pochi giorni dalle elezioni amministrative nel Comune e nella Provincia di Firenze nessuno abbia il coraggio di sostenere il progetto di tunnel pericoloso per la città, inutile per i trasporti, catastrofico per le finanze.

Ecco che, invece, con un voto in cui “nessuno è favorevole” ai tunnel sotto la città, la maggioranza dei partiti si dichiara contraria (almeno vedendo le dichiarazioni di voto), il risultato è che tutto rimane come prima, cioè si può andare avanti con l'approntamento dei lavori di tunnel sotto la città e della stazione ai Macelli.

Questo evidenzia un vuoto di credibilità di tutta l'istituzione regionale.

  • Come cittadini ci sentiamo presi in giro

  • Come democratici crediamo che operare in questa maniera sia solo accelerare la crisi del sistema di democrazia rappresentativa

  • Come esseri umani siamo impietriti dalla mole massiccia di IPOCRISIA che la politica del nostro paese sta ostentando.

Come Comitato siamo sempre più consci che le nostre fatiche nell'opporci ad un progetto stupido e dannoso non attengono solo all'aspetto “ambientalista”, ma si collocano nella difesa della democrazia sostanziale del nostro paese.

Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze
338 3092948

Nessun commento: