23 febbraio 2010

PROSSIMI EVENTI

PRESIDIO AL PONTE DEL PINO
Ci siamo accorti che la disinformazione regna in città.
Molti dei cittadini che si vedranno davanti a casa 15 anni di cantieri non sanno nemmeno cos'è il progetto di sottoattraversamento AV.
Per questo abbiamo promosso un presidio in cui saranno diffusi materiali informativi e saranno spiegati i motivi per cui è giusto dire:

NO AI TUNNEL DI FIRENZE
appuntamento ore 10.30
SABATO 27 FEBBRAIO 2010
PONTE DEL PINO
angolo tra via del Pratellino e via Pacinotti

--------------------------------------------
ALTRI EVENTI

Convegno "Firenze: per una città ad alta mobilità".
Non sotterriamo le nostre risorse! Costruiamo un sistema efficace non un monumento. La TAV, le stazioni, i servizi, il piano della mobilità : riflessioni e proposte per una "Carta della mobilità a Firenze" nel percorso verso il Piano Strutturale. Promuove il gruppo "Spini per Firenze"
Mercoledì 24 febbraio 2010, ore 16.00, Palazzo Vecchio, sala delle Miniature

PerUnaltracittà invita al dibattito pubblico
Muoversi alla luce del sole: “Firenze Novella”
Palazzo Vecchio, Sala delle Miniature (terzo piano)
MERCOLEDÌ 3 MARZO, ORE 16.30
Nella crisi delle grandi opere
TAV: invece del sottoattraversamento
Presenta: Ornella De Zordo

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Si accettano scommesse sul numero dei partecipanti...10 contro 1 che non supereranno le 15 unità....

Anonimo ha detto...

saranno i soliti 4

Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze ha detto...

Probabilmente saremo meno di 4.
Saremo lì per ovviare ad un piccolo problema: la gente non sa nulla del progetto TAV per Firenze.
Saremo in 4 per raccontare alle persone quello che le istituzioni non hanno ancora raccontato.
L'assessore Conti dice che quelli della TAV devono essere cantieri di cristallo. Sarà, ma per ora sono molto opachi e coperti da enormi muraglie.

Anonimo ha detto...

"Saremo in 4 per raccontare alle persone quello che le istituzioni non hanno ancora raccontato.
"..........ma cos'è che non hanno raccontato?

Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze ha detto...

Una ricerca fatta dalla regione ha chiarito che quasi l'80% dei cittadini di Firenze non sa nulla del progetto di passante ferroviario.
Un sondaggio fatto da Razzanelli ha confermato.
Noi verifichiamo ogni giorno che non c'è informazione.
Quello che rimporveriamo alle istituzioni è di minimizzare, tacendo, i rischi dell'opera. Rischi che sono scritti nero su bianco nella VIA, nei documenti delle conferenze dei servizi.
Rischi che hanno ben chiarito studi fatti da due tecnici come l'Ingegner Crespellani e Vannucchi.
Ma quel che passa sui media sono solo i comunicati stampa e le dichiarazioni di ministri e assessori, cioè falsi slogan.
Un signore come Vannino Chiti, uno dei massimi responsabile dei disastri del Mugello, ha detto che la costruzione della TAV in Mugello è un esempio di partecipazione democratica!
Io mi domando come si possano dire stupidaggini del genere che cozzano contro ogni evidenza.
Ma tant'è.
Un saluto dai 4 gatti.
Miaoo

Anonimo ha detto...

Eccovi smascherati....Razzanelli o come dire TARZANELLI...ridicoli!!!!

Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze ha detto...

caro anonimo, ci scusi se citiamo una poersona che non le piace.
A volte abbiamo scritto anche altri nomi che non ci piacciono.
Citare non vuol dire essere proni a chi si cita.
se vuol fare delle critiche serie è ben acceto, se vuol provocare credo perda tempo: vuol star dietro a 4 gatti?
Che i tunnel le sian lievi!

Manuela ha detto...

C'è una disinformazione spaventosa a Firenze.... Io sono con voi e ho aggiunto sul mio blog un link al vostro! ;)

Anonimo ha detto...

Grazie a Manuela siete diventati 5 gatti.