16 febbraio 2011

Comunicato stampa
Il Comitato contro il sottoattraversamento AV di Firenze accanto ai familiari delle vittime del disastro ferroviario di Viareggio.

È stato commovente essere al fianco dei parenti delle vittime del disastro ferroviario di Viareggio del 29 giugno del 2009: accanto a loro abbiamo atteso dal mattino fino al suo arrivo nel primo pomeriggio l'amministratore delegato delle FS Mauro Moretti -presente a Firenze per un incontro sui lavori TAV con Rossi e Renzi.
Abbiamo visto e sentito il dolore nei volti e nelle voci di queste persone che continuano a chiedere almeno le scuse da parte di Moretti, che da parte sua da sempre fugge ogni contatto con loro. Siamo stati fieri di essere accanto a loro e abbiamo gridato forte anche noi che quando i soldi vengono buttati in opere folli come il sottoattraversamento alta velocità di Firenze, allora si stanno preparando le condizioni per nuovi disastri: se tutte le risorse economiche vengono destinate a grandi opere inutili, la manutenzione e la sicurezza vengono abbandonate e anche le istituzioni che avallano queste scelte -nel nostro caso Rossi, Ceccobao e Renzi- devono esserne ritenute responsabili.

Nessun commento: