13 ottobre 2011

COMUNICATO STAMPA

Firenze, 12 ottobre 2011

Tav sta distruggendo le generazioni future; risposta a Rossi del Comitato notunnel di Firenze

Le ultime dichiarazioni del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi lasciano interdetti cittadine e cittadini del Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze. Anche Rossi, come tutti i sostenitori delle grandi opere inutili, può solo sfoderare slogan che puntualmente non trovano riscontro nella realtà:

Il continuo ricorso all'Europa per difendere il progetto TAV non sta in piedi. In Europa le scelte sono state molto diverse e non a caso i costi di queste opere sono un quarto di quelle italiane. Le scelte europee, in particolare quelle tedesche, sono a favore del trasporto pubblico ferroviario; in Italia si continua a finanziare solo sull'alta velocità e il servizio ferroviario nel complesso è prossimo al collasso, compreso quello regionale toscano.
Le prossime generazioni avranno altro da pensare che rimproverarci se i tunnel di Firenze non si realizzeranno; certamente avranno da rimpiangere quello che è già stato speso per queste linee: il debito fatto per realizzare l'unica linea TAV italiana dovrà essere pagato per molti decenni dai nostri figli e nipoti.
Cittadine e cittadini del Comitato non mettono all'indice il Presidente Rossi per il progetto fiorentino, ma criticano tutta la politica che continua a proporre progetti sbagliati e folli. Se la parte politica che Rossi, Barducci e Renzi rappresentano, si candida a sostituire Berlusconi per far uscire l'Italia dalla crisi del debito facendone di nuovi - come quelli che arriveranno con i tunnel fiorentini - gli Italiani hanno di che disperarsi.

Nessun commento: