01 ottobre 2012

COMUNICATO STAMPA

Firenze, 27 settembre 2012

Firenze e Stoccarda si danno una mano contro i folli tunnel nelle loro città.
Un piccolo passo verso un'altra Europa libera dalla follia delle “grandi opere inutili”.

Una delegazione del comitato fiorentino NOTUNNELTAV parteciperà il 29 settembre alla manifestazione indetta a Stoccarda (Stuttgart) nel secondo anniversario della feroce repressione tentata contro il movimento tedesco che si oppone ad un progetto di sottoattraversamento ferroviario di quella città. Il Comitato fiorentino è stato invitato a tenere un discorso durante l'evento per far conoscere i problemi di Firenze.
La manifestazione partirà al pomeriggio dalla stazione ferroviaria; il giorno seguente, 30 settembre, ci saranno incontri con altri gruppi neoambientalisti per uno scambio di analisi e la costruzione di iniziative comuni.
Tra Stoccarda e Firenze è nato un gemellaggio per via di progetti molto simili che interessano le due città. Entrambi prevedono gallerie in ambiente urbano dai rischi molto alti, dai costi spropositati e dalla totale inutilità per il sistema dei trasporti.
I rapporti tra i due comitati si inseriscono nel più vasto movimento che si diffonde in Europa all'interno del “Forum contro le Grandi Opere Inutili e Imposte”. Questa è una esperienza che dura ormai da alcuni anni ed è nata dalla necessità di analizzare e comprendere il fenomeno che sta diffondendosi nei paesi europei, soprattutto del sud: quello di grandi infrastrutture dalla scarsa o nulla richiesta sociale. In questo ambito sta diventando sempre più evidente come la crisi economica che sta vivendo il vecchio continente sia fortemente legata ai debiti fatti per la realizzazione di questi mega progetti; principale scopo di questi è finanziare le grandi imprese sempre più legate al sistema bancario: è molto più semplice rivolgersi ai vecchi generosi apparati statali per garantirsi profitti sicuri quando i mercati sono sempre più inaffidabili.
L'incontro di questi giorni a Stoccarda è inserito in un percorso che proseguirà a Firenze dall'8 all'11 novembre all'interno del forum sociale europeo Firenze 10+10, poi in Tunisia e ancora in Germania nel 2013.
La partecipazione del Comitato fiorentino alla manifestazione di Stoccarda è nella direzione della costruzione di una Europa dei cittadini e non delle banche.

Comitato NOTUNNELTAV Firenze

Nessun commento: